Come portare la PMI sul web: il nuovo libro di Mirko Cuneo

Come portare la PMI sul web

Ovunque si guardi, si può notare quanto Internet governi la nostra quotidianità e abbia cambiato profondamente la nostra società e i nostri comportamenti. Anche i processi di decisione e di acquisto dei consumatori si sono trasformati rendendo obsolete tutte quelle strategie di marketing tradizionale che una volta funzionavano bene.

Oggi le aspettative dei clienti sono cambiate, e quasi tutti hanno accesso e utilizzano regolarmente Internet. La maggior parte delle persone, quando sente parlare di un’azienda per la prima volta cerca immediatamente online il sito web aziendale o un profilo sui social media per avere maggiori informazioni.

I consumatori e gran parte del mercato si è trasferito sul web, e per prosperare le aziende oggi hanno bisogno di una strategia di web marketing solida e ben studiata. Come portare la PMI sul web è il nuovo libro di Mirko Cuneo, CEO di Nextre Engineering: un imprenditore che parla agli imprenditori fornendo loro una panoramica sulle basi e l’utilità di portare la propria attività online.

La maggior parte dei proprietari delle PMI non ha ancora una strategia di web marketing perché è dubbiosa nei confronti del potenziale che l’innovazione e la digital transformation potrebbero offrire.

Mirko Cuneo, esperto di web marketing, ha scritto questo manuale per tutti coloro che sono interessati a mantenersi leader nel proprio settore. In Come portare la PMI sul web affronta i temi caldi delle nuove tecnologie, dell’innovazione e della digitalizzazione, soffermandosi sulle necessità e sulle sfide che hanno le PMI in questo nuovo contesto. Inoltre, spiega come applicare gli strumenti del web marketing in maniera consona alle proprie esigenze specifiche.

Perché le PMI hanno bisogno del web marketing

Ma quali sono le ragioni principali per cui la PMI ha bisogno di trasferirsi sul web e implementare una strategia di web marketing? Possiamo trovare le risposte nel libro Come portare la PMI sul web di Mirko:

  1. Copertura globale e ampliamento pubblico: internet offre alle aziende un vasto bacino di clienti per i loro servizi o prodotti. La possibilità di aumentare il pubblico di riferimento cresce esponenzialmente grazie agli strumenti di web marketing che riescono a selezionare e raggiungere i potenziali consumatori, aumentando così il traffico sul sito aziendale.
  2. Miglioramento dell’immagine: con la creazione di ottimi contenuti online si produce un effetto virale. Pubblicare immagini, video divertenti, post interessanti e avvincenti aiuta a distinguersi dalla concorrenza. Più contenuti sono sviluppati, maggiore sarà l’esposizione che si otterrà.
  3. Costruzione relazioni durature: finché l’azienda ha una presenza online i clienti riusciranno sempre a trovarla. Sempre che l’azienda stessa utilizzi gli strumenti giusti per posizionarsi sul motore di ricerca. Inoltre, grazie al web, le azinde possono continuare a interagire con i loro clienti anche dopo la vendita, favorendo la fidelizzazione.
  4. Maggiori vendite: Ampliando il raggio d’azione grazie al web si aumentano anche le entrate. Più è forte l’esposizione del marchio, maggiore sono i lead (contatti) che si genereranno.
  5. Per far fronte alla concorrenza: la maggior parte delle aziende, specialmente le più grandi, ha già una presenza online e una solida strategia di web marketing. Con così tanti concorrenti là fuori è molto difficile commercializzare la piccola impresa. Se addirittura questa non possiede un sito il rischio è quello di essere del tutto invisibile. Grazie agli strumenti digitali è possibile individuare il pubblico di riferimento della nicchia di mercato in cui la PMI opera, e raggiungerlo con i mezzi più adatti ed efficaci.

La PMI verso l’impresa 4.0

Nell’era della quarta rivoluzione industriale tra le trasformazioni più importanti che riguardano la PMI rientrano sicuramente il cambiamento del comportamento di acquisto dei consumatori e quello dei modelli competitivi delle imprese.

Il desiderio di innovarsi e digitalizzarsi però può risultare molto complesso per le PMI, sottolinea Mirko nel libro Come portare la PMI sul web. Non è sufficiente solo possedere risorse e strumenti digitali, ma è fondamentale rinnovare la cultura aziendale e il proprio modo di fare impresa. Bisogna quindi integrare strumenti, risorse umane e tutta la strategia in modo coerente ed efficace.

“È quindi arrivato il momento di essere coraggiosi dimostrando la propria creatività e spirito imprenditoriale, ascoltando le esigenze dei propri clienti e decidendo di adeguarsi ai cambiamenti che stanno caratterizzando il mondo delle piccole e medie imprese italiane”. Mirko Cuneo incoraggia gli imprenditori ad abbracciare il digitale perché rappresenta una grande occasione per l’economia italiana di cui le PMI sono il motore.

La digital transformation è un’opportunità che deve essere colta per far crescere e prosperare la propria impresa. Le persone stesse che lavorano all’interno dell’azienda devono essere le prime a credere nella trasformazione e a mantenersi aggiornate. Mirko Cuneo sostiene che digitalizzazione non va pensata come un punto d’arrivo, ma come un processo in continuo fermento, in continua evoluzione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*